Come acquisire esperienza in UK se nessuno te la fa fare?

Semplice! Un collega spagnolo ha creato un eLearning course!
Ovviamente, nessuno fa niente per niente a questo mondo, quindi il costo del corso è attorno ai 600 euro (come un qualsiasi e utilissimo corso SCIVAC, così, per dire).
Io avevo parlato con tal Luis Sainz-Pardo al London Vet Show lo scorso novembre e mi aveva detto che il corso sarebbe stato attivo da dicembre. Ma ho aspettato tutto questo tempo per rendervelo noto, per appurarne la qualità/veridicità. E sul numero di Gennaio di Veterinary Practice, ecco che lo citano. Quindi ho pensato fosse opportuno farvelo sapere, senza incorrere in una mega-bufala.
Luis mi ha detto che avrebbe provato a fare degli accordi con le grosse compagnie, per cui se avete fatto il corso, la compagnia ve lo considera come esperienza in UK. Ma non so a che punto sia.

La mia opinione?

Sicuramente, non crediate che perchè avete fatto questo corso “allora sicuramente 1000% troverò lavoro”. La concorrenza è spietata ed essendo un corso online tutto il globo lo può fare. Infatti, io ce l’ho fatta senza. D’altro canto, essendo alla modica cifra di un corso SCIVAC, se mi fossi già iscritta al RCVS, fossi pronta a partire (intendo nel prossimo mese) o fossi già qui in UK con tante porte sbattute in faccia, probabilmente lo farei, giusto per aggiungere un qualcosa al CV. Non avrei nulla da perdere (a parte 600 euro).

Il sito è www.vetabroad.com e il corso è in inglese, questo vi aiuterà a capire se il vostro è ad un livello sufficiente. L’INGLESE È FONDAMENTALE! Mettetevelo nella testa! I bei tempi in cui nessuno veniva qui sono finiti da un pezzo. E l’inglese è la prima cosa per cui non vi assumono, la seconda è l’esperienza in UK.

Un altro modo e’ fare il working experience nelle varie cliniche. Ciò significa andare nelle varie cliniche e stare a guardare quello che i permanent vet fanno e dicono, ma senza la possibilità di fare pratica. Notare che questa posizione implica una base volontaria, quindi non aspettatevi ne’ retribuzione ne’ rimborso spese, anzi, queste sono a carico vostro.

PS. L’articolo sopra a questo su vetabroad è sulla tendenza che i colleghi foreign abbiano più reclami dei local. In guardia, quindi!

Leave a Reply