Di tutti gli animali che si innalzano in aria, che camminano sulla terra, o nuotano nel mare, da Parigi al Perù, dal Giappone a Roma, l’animale più stupido, a mio parere, è l’uomo. Nicolas Boileau, Satire, 1660/68

Cari clienti Italiani, mi fa molto piacere che nutriate fiducia in me, senza nemmeno avermi mai conosciuto di persona.

Così tanta fiducia da scrivermi per chiedermi aiuto. Io se posso aiutare lo faccio volentieri. Pero’ nei limiti delle buone pratiche veterinarie.

Non sono un salumiere della gastronomia del vostro supermercato, dove con aria stizzita mi dite:
“Allora, vorrei, 1 ecografia (dove? a cosa? perché?), una radiografia, ah ma senza anestesia, eh! non come l’altra volta! e tagliata sottile. E poi 4 vaccini. Gia’ che ci sei mi fai lo sconto, visto tutto quello che ho comprato?”.
Andatevene a quel paese, cioè, cambiatelo, emigrate di nuovo.
Siete il motivo per cui sono emigrata.
Statemi lontano.
Avete mai sentito parlare di compassion fatigue o sindrome da burn out? No? Seguite questo link.
Tuttavia, un collega, un genio direi, ha coniato il termine “idiot fatigue“.
Anche se mi sono appena sposata, IO TI AMO, DEAN!!!!
E’ questo che ti consuma. E’ cosi’ frustrante avere a che fare con gente che pensa di fare il meglio per i suoi animali mentre in realtà sta scavando loro la fossa. E non c’e’ verso di spiegarglielo. Loro hanno letto su internet, la prozia dell’amico del cugino di seicentomillesimo grado ha detto loro che, il loro veterinario ultracentenario che non si aggiorna dal 1930 ha detto che, e quindi loro hanno ragione, tu povera cretina (e SIGNORINA, non dimentichiamocelo MAI) hai torto. Sicuramente hai un tornaconto personale, a dire una cosa diversa da tali, ovviamente, affidabilissime fonti.
Se andate da un veterinario (italiano, inglese, somalo, albanese, marziano) vi fidate di lui. Oppure statevene a casa.
Non mi interessa cosa vi ha detto il “vostro” veterinario italiano. Se ci tenete così tanto alla sua opinione siete liberissimi di ritornare da lui. Se non ci potete andare, allora vi fidate del veterinario qui e gli lasciate fare il suo dovere. Non gli imponete una lista di cose da fare. Non vi risentite, quando la sottoscritta vi fa notare che fare le rx torace per ricerca metastasi (perché servono tre proiezioni) senza anestesia e’ lavorare con il culo (perché, mi spiace aver urtato il vostro animo nobile e sensibile, ma non posso usare il termine “inappropriato”, perché non e’ inappropriato, e’ proprio lavorare con il culo).
Se permettete, decidere se il vostro cane può affrontare un’anestesia e’ compito mio e responsabilita’ MIA.
Che poi voi non ve la sentiate di rischiare e’ un problema VOSTRO.
Poi, che senso ha “eleggermi” a salvezza se poi comunque “GIAMMAI FAREMMO OPERARE LA NOSTRA FUFI IN QUESTE SOZZE CLINICHE BARBARE!” e allora torna dal tuo bravissimo veterinario italiano senza neanche ritirare i 20 EURO dal via (leggi rompendo le palle a me che già ho le mie rotture di maroni con i locali e altre 9000000000000 di altre cose da fare, oltre a perdere tempo con te, cocciuto profano).
Ma i veterinari in UK costano! Perche’ credi sia venuta qui? il clima? il cibo? non direi…..
 
Ecco, pensi solo al vile denaro! Ehm, no! Ti ho appena detto di stare dove sei, di non venire a spendere un penny da me, perché e meglio per il cane che te ne torni al paese tuo. Come vedi, quello che ho a cuore e’ il tuo (povero) cane. Se pensassi al mio portafoglio ti avrei fatto venire, spendere tutti i tuoi quattrini e giungere ad una conclusione inutile. E, vorrei far notare che, se facessi questo lavoro solo per i quattrini, non sarei stata un venerdì tutto il giorno fino alle 9 di sera a salvare un cane che si era mangiato la droga della padrona aggratis. Avrei fatto il chirurgo plastico o me ne sarei andata a casa alle 6:30. Senza aggiungere il fatto che non mi sarei nemmeno degnata di rispondere alle tue email senza senso.
 
AVETE ROTTO IL PIFFERO CON ‘STA STORIA DEI SOLDI! NON SI PUO’ SENTIRE!
 
Poi, essendo in una posizione in cui non ho estrema necessita’ di farvi fare 600 esami inutili in quanto il  mio stipendio e’ indipendente da quanto fatturo, fidatevi che io suggerisco solo quello che farei sui miei animali.
Non mi corromperete MAI.
Non mi comprerete con il vostro vile denaro.
Io faro’ sempre e solo quello che e’ meglio per i miei pazienti, SEMPRE.

Leave a Reply