Il buco spazio-temporale

Recentemente sono dovuta andare dal medico (sì, sempre per la simpaticissima sindrome di Poland).
A parte che se al telefono dite la parola “lump” (neoformazione, bozzo) vi vedono il giorno stesso (perchè pensano che sia un tumore). Difatti la mia infermiera mi ha preso l’appuntamento con questo escamotage.

Una volta arrivata dal medico (un uomo) espongo tutti i miei sintomi e poichè doveva visitarmi, ha chiamato una testimone (la receptionist) che si è messa dietro ad una tendina per rispettare la mia privacy. Questo in quanto le accuse di molestie sessuali a carico dei medici sono all’ordine del giorno.

Ma veniamo alla parte “divertente”. Mi prescrive degli esami del sangue. Cosa avviene in Italia: vai in ospedale all’alba, apposta per evitare quei vecchiacci malefici che pur non avendo nulla da fare durante la tarda mattinata devono essere i primi. Puntualmente arrivi e ne hai almeno 50 davanti. Dopo due settimane devi andare a ritirare gli esiti. Ovviamente l’ufficio preposto a quegli orari comodi, esattamente come i tuoi, quindi o mandi qualcuno o prendi un permesso. Dopodichè devi tornare dal tuo medico di base a farglieli vedere.
Cosa succede in UK (premetto che sono andata quando gli uffici avevano già aperto, in quanto essendo in vacanza, non volevo intralciare i lavoratori): arrivi, dai l’impegnativa a una receptionist che ti da un numerino e ti fa accomodare in sala d’attesa. Sui muri della sala d’attesa risplendono cartelli con scritto “Togliersi il cappotto ed esporre il braccio così da velocizzare i tempi”. Ho aspettato meno di 10 minuti e avevo 8 numeri davanti a me. Questo perchè ci sono 8 infermieri che fanno prelievi “in serie”. Dopodichè prendi e te ne vai. I risultati? Ah, sì! Vanno direttamente al tuo medico di base, se non si fa vivo in 5 giorni è tutto a posto.
Tuttavia, il giorno dopo ho chiamato la segretaria del medico per tutt’altro motivo e poichè sto facendo un’assicurazione sulla vita e infortuni le ho chiesto se quando aveva i risultati poteva farmeli sapere. E qui la differenza: “AH, SI’, CE LI HO QUI, SONO TUTTI A POSTO!!!”

In 24 ore avevano i risultati!!!!

Mi sono sempre chiesta perchè in Italia ci mettano due settimane per i risultati quando noi (veterinari) ci mettiamo meno di 24 ore!!

1 comment on “Il buco spazio-temporale

Leave a Reply