La portoghese

Molti mesi fa, un agente dell’RSPCA (la protezione animali), aveva portato in ambulatorio una gatta randagia; sebbene non riuscisse a tenere la testa sollevata, era cosciente e faceva le fusa. Poichè aveva il microchip (portoghese) mi sono impuntata per darle una chance e fortunatamente la head nurse ha acconsentito. Il piano era ritrovare il proprietario. Ma purtroppo, se quando venite in UK non registrate i vostri amici pelosi a pet log, tutto è vano. Orbene, la Portoghese è rimasta con noi in clinica fino a Natale, dopodichè si è unita alla nostra famiglia. Finalmente ha anche un nome: Rita, in nome di Rita Levi Montalcini. Ha legato molto con lo Scopino, mentre Lucy è il solito bulletto, quindi spesso sono più insulti che altro, ma sembra tutto in netto miglioramento. La famiglia, insomma, si allarga: nuovo fidanzato, nuovo gatto. Ovviamente la nostra è una famiglia multietnica: una gatta portoghese, 2 gatti e me italiani (di cui uno milanese), fidanzato 75% inglese 25% olandese. Ma l’amore non conosce confini.

Leave a Reply