Se dovessi rinascere farei l’idraulico – Albert Eistein

Dopo aver trovato questo aforisma mi fa molto piacere di non essere l’unica a pensarla allo stesso modo.

Bando alle ciance, un altro anno e’ passato qua sull’isola di silent hill (cosi’ sembra quando c’e’ la nebbia) e molte cose sono successe. Tempo di bilanci.

Prima di tutto, mi sono sposata. Ciò mi ha permesso di acquisire il cognome di mio marito. Che e’ Olandese (il cognome, non il marito. Il marito e’ indigeno). Ora i clienti sono spiazzati. Sanno che sono straniera, ma il cognome non combacia con l’accento! Almeno ho qualcosa di cui parlare. E acquisto punti una volta che dico che il marito e’ inglese.

Poi due eventi che si sono accidentalmente concatenati. Tramite amicizie comuni, ho conosciuto una coppia di vet entrambi Italiani. Proprio in quel momento io ho cambiato posto di lavoro (sempre small animal first opinion vet, ma in un’altra practice).

Cosa volete sapere per prima cosa? Le amicizie o il posto nuovo?

Per riassumere, intorno al mio compleanno ho avuto una “crisi mistica” e ho deciso di lasciare il mio vecchio posto di lavoro. Nonostante pensassi di metterci secoli a trovare qualcosa di meglio, se alle 3 ho mandato il CV alle 5 mi avevano chiamato dall’agenzia.
Purtroppo, uno dei “contro” di essermi sposata e’ che la mia scelta delle posizioni lavorative si e’ decimata, visto che sono nel “East of nowhere”. Quindi, la mia richiesta di essere a 40 minuti massimo da casa mia mi ha molto limitato. Ora lavoro da quello che prima consideravo “la concorrenza”. E’ un po’ più lontano da dove ero prima (20 minuti = 20 miles), ma al momento mi trovo bene. E pensare che all’inizio non volevo nemmeno andare all’interview, pensando che “tanto non mi avrebbero preso”.

Caso vuole, che per 2 settimane ho lavorato con il Mr dei sopracitati coniugi (che da qui in avanti chiamerò “Gianluca”. Lo chiamo anche cosi’ quando lo vedo di persona, da “I soliti idioti”, vista la mia finezza, io sono Ruggero de Ceglie). Due settimane di risate. Un giorno avevamo le lacrime agli occhi!
Umorismo da buttare!

Sono molto felice di averli incontrati, il mio umore ne ha giovato! Sono una coppia deliziosa!

Forse come mi hanno fatto notare, dovrei cambiare nome al blog….invece che “la veterinaria itinerante” dovrei diventare “la veterinaria sedentaria”….

Leave a Reply