Vivere una vita English (vet version)

In Italia ho lavorato un po’ dappertutto (cliniche grandi e piccole, pronto soccorso, ecc), ma mai ho trovato il lavoro così interessante. Forse l’ho già detto, ma mi pento amaramente di aver regalato il mio tempo allo Stato italiano e ad alcuni suoi abitanti. Avrei dovuto fare le valigie fin da subito, ma vabbè, è inutile piangere sul latte versato, quindi…

Dunque, come stavo dicendo per quanto tra alti e bassi, il lavoro è davvero interessante. Lo standard è alto, l’ambiente è giovane e finalmente (dio sia lodato) faccio il medico veterinario. Ciò significa che le receptionist mi dicono chi ha chiamato e se non posso rispondere mi lasciano un messaggio sulla mia lavagna, le infermiere puliscono e si prendono cura dei ricoverati e degli strumenti.
Il mio lavoro è correre avanti e indietro, tra una chirurgia e una visita, cercando di non perdere troppo tempo così da andare a casa ad un orario decente.
Durante la visita ci sono 3 opzioni:

  1. I soldi non sono un problema: alè, il sogno di una vita! Fare indagini diagnostiche, cercare il problema e trovare una soluzione, riferire, seguire il caso, imparare cose nuove.
  2. I soldi sono un problema: ok, meglio di niente, sostanzialmente è lo standard italiano. Terapia medica e vediamo che succede. Nulla di entusiasmante.
  3. I soldi non ci sono: eutanasia. O PTS (Put To Sleep) come dicono loro. Non hai i soldi, PTS è l’unica cosa che possiamo offrire, e tante volte è gratis (ma ti devi sbarazzare del cadavere).

A volte è davvero triste. Ieri ho fatto 2 PTS in meno di un’ora. Avrei potuto fare qualcosa? Forse sì o forse no, avrei dovuto fare indagini, anche costose, e il proprietario non aveva soldi. Sarebbe stato giusto lasciare il pet in quelle condizioni? Solo per  mia curiosità scientifica?
No, non credo.

A volte è difficile, a volte sono esausta e penso a come sarebbe fare il veterinario ispettore, ma poi vado al lavoro e sento che questa è la mia strada.

2 comments on “Vivere una vita English (vet version)

  1. Ciao cara!Leggo sempre il tuo blog con piacere e son contenta che le cose vadano bene li in Uk!
    L'anno prossimo l'espatrio tocca a me,il bel paese britannico più che una scelta è una delle poche alternative dato che cerco lavoro come vet nurse. Volevo chiederti come è il tuo ropporto con le nurses? e come viene considerato il loro ruolo all'interno della clinica? fanno gli stessi tuoi orari?
    Grazie infinite se vorrai rispondermi un saluto!Federica

  2. Le nurses sono fondamentali, anche se a detta loro dipende molto da clinica a clinica. Hanno orari diversi, ma non posso dire che lavorino di meno o di più. Sicuramente il loro salario è più basso di quello di un vet. Le loro mansioni sono prendersi cura dei ricoverati (portarli fuori, pulirli, somministrare loro le terapie), lavare i ferri chirurgici e preparare i pacchi chirurgici, preparare il chirurgo durante le chirurgie, ecc ecc.

Leave a Reply